headerphoto
Mura Castellane e Palazzo Secreti

Nella parte sud del paese, nella parte che anticamente scendeva verso la vallata dell'Aso, si apra porta S.Basso, conosciuta dai paesani come "Porta Vecchia". Altri due accessi: porta del Pero a nord, sulla strada per Fermo e Porta Sant'Andrea a ovest, in direzione Petritoli, costituiscono, insieme ad alcuni tratti delle mura, i resti dell'antica cerchia muraria che proteggeva il paese.

porta_vecchia_01

Fu Francesco Sforza che tra il 1433 ed il 1446 rinforzò, anmpliò e fornì di baluardi le fortificazioni già esistenti, edificate su ordine di Onorio III nel XIII sec. nell'attuazione del suo piano di difesa dei comuni marchigiani dalle incursioni saracene. La cinta muraria era dotata di tre fortilizi non più esistenti: il CASSERO, l'unico di cui restano alcune tracce nelle fondamenta nella zona basamentale esterna del Palazzo Secreti, la TORRE PENTAGONALE di massimo avvistamento, il GIRONE, sito nel tratto di cinta che andava da Porta del Pero a Porta S.Andrea ed infine la ROCCA COCCARO dove si trova l'attuale Parco pubblico di S. Rocco.

mura_01

Alla fine del 1896 il circuito delle mura risultava essere di mt 1553, con la presenza di 11 torrioni.

Il PALAZZO SECRETI è un edificio di interesse particolarmente importante in quanto notevole costruzione risalente ai sec. XVII - XVIII eretto sulle rovine del Cassero del castello sforzesco, esistente già nel primo decennio del sec. XIII. Esso è costituito da diversi corpi di fabbrica che in alcuni tratti inglobano la struttura delle mura sforzesche e all'interno presentano ambienti voltati.

palazzo_secreti_01

Il Palazzo Secreti, in parte ancora abitato dall'omonima famiglia, è accessibile al pubblico esclusivamente nel periodo dal 12 al 24 Settembre di ogni anno.